La mejor estrategia de marketing digital para médicos

Oggi vogliamo mostrarvi come, per gli studi medici e poliambulatoriali, sia necessario combinare diversi strumenti di marketing digitale per ottenere la migliore strategia.

Il sito web, il punto di partenza e di arrivo

Non si può pensare di attuare una strategia di marketing digitale di successo se non si inizia con la creazione di un sito web per il proprio studio medico. Le caratteristiche necessarie per professionalizzare un sito sono già state discusse nel precedente precedente articolo di questo blog.

Oggi vedremo come questo strumento, se opportunamente configurato, possa diventare il centro di un’intera strategia pubblicitaria volta a far conoscere il vostro studio online.

Abbiamo già esplorato insieme i requisiti imposti dal codice deontologico, in particolare per quanto riguarda il vostro CV e il vostro sviluppo professionale.

Il settore sanitario è molto particolare e, di conseguenza, le strategie di marketing applicate devono tenere conto di aspetti etici ben definiti.

Potete considerare il vostro sito come il punto di partenza, ma anche come il punto di arrivo della vostra strategia. Come accennato all’inizio, ci sono diversi strumenti a vostra disposizione e ognuno di essi contribuisce a costruire un percorso di fiducia che il visitatore dovrà seguire.

Quando ci riferiamo al vostro sito come punto di partenza, pensiamo alla grande importanza dei motori di ricerca nel marketing sanitario. Grazie a un buon posizionamento, le vostre pagine diventano il primo punto di contatto tra la vostra attività e il vostro nuovo potenziale cliente.

Usate il SEO per assicurarvi una buona presenza online

Il SEO, ovvero l’ottimizzazione del vostro sito web per i motori di ricerca, è lo strumento di marketing digitale più importante per la vostra attività. Il vostro sito dovrebbe essere tra i primi risultati su Google, altrimenti le persone che cercano un professionista potrebbero essere indirizzate verso altri studi o cliniche.

Solo grazie alla SEO, ogni medico ha la possibilità di aumentare la propria presenza online e di essere visto da potenziali pazienti.

Per essere ottimizzato, il sito non solo deve essere veloce da aprire e accessibile da qualsiasi dispositivo mobile, come smartphone e tablet. Gli esperti ritengono che gli algoritmi di Google tengano conto di oltre 100 fattori per determinare l’ordine dei risultati di ricerca.

La convinzione che sia sufficiente inserire nelle pagine le parole chiave più ricercate è un falso mito. Grazie alla semantica e all’intelligenza artificiale, il posizionamento su Google per aziende e professionisti è cambiato notevolmente.

Affidatevi a un’agenzia web agency con esperienza nel campo dei motori di ricerca, soprattutto quando si tratta di SEO locale, è sicuramente la scelta che consiglio di più.

Qui di seguito, esamineremo più da vicino la SEO e i motori di ricerca.

Utilizzate un blog per rispondere ai pazienti che cercano informazioni online.

Oltre al sito web e al posizionamento sui motori di ricerca, il blog è il terzo strumento di marketing da utilizzare nella vostra strategia di marketing digitale.

Qual è la differenza tra un sito web e un blog?

Il sito web viene generalmente utilizzato per la parte istituzionale della vostra attività:

  • Presentate il vostro CV e la vostra carriera.
  • Parlate del vostro staff e degli altri membri dello studio.
  • Elencare i principali servizi offerti.
  • Ricevere prenotazioni online o semplicemente mostrare come contattarvi o raggiungere la vostra richiesta.

Il modo migliore per utilizzare il vostro blog è scrivere regolarmente articoli che possano interessare i vostri potenziali pazienti. Iniziate con le domande più frequenti che ricevete in ufficio. Per molti di loro, una visita non è probabilmente necessaria. Si tratta soprattutto di consigli su come affrontare al meglio alcuni problemi di salute.

Molti utenti si prendono cura della propria salute seguendo i suggerimenti trovati su Internet.

Con il blog, potreste creare uno spazio online, una visibilità che può essere parte di una più ampia strategia di marketing digitale.

Strategia per i social media: come renderla priva di errori

Esistono numerose opinioni sull’uso di Facebook da parte dei medici, ognuna molto diversa dall’altra.

Alcuni social media manager considerano Facebook insostituibile per raggiungere un pubblico ampio ma allo stesso tempo mirato.

Altri consulenti, più severi dal punto di vista dell’etica professionale, vedono i social media come un luogo in cui un medico non dovrebbe nemmeno mettere piede, se non per intrattenimento personale.

A mio parere, non esiste una vera via di mezzo. In passato, su questo blog abbiamo pubblicato un articolo in cui spiegavamo come Facebook abbia diverse regole per proteggere i suoi utenti. Il rischio che spesso corriamo è che il nostro annuncio non venga approvato a causa della violazione di una di queste regole.

I social media dovrebbero quindi essere utilizzati in modo molto limitato. Sono molto importanti perché danno al vostro studio medico una maggiore visibilità online.

Consideriamo un errore non creare una pagina aziendale per la vostra attività, ma allo stesso tempo lasciamo che Facebook giochi solo un ruolo secondario nella vostra strategia di marketing digitale.

Come ripetiamo spesso, non è tanto lo strumento o il canale di comunicazione a essere sbagliato: è il modo in cui viene utilizzato che può compromettere il successo o il fallimento della campagna.

Il marketing diretto online funziona per i medici?

Prima di rispondere a questa domanda, è utile una breve introduzione:

Cosa si intende per marketing diretto

Il marketing diretto è una forma di pubblicità attraverso la quale si ha un contatto diretto con i clienti. Si tratta di un insieme di strategie che sfruttano la comunicazione immediata con il pubblico. I canali più utilizzati per il marketing diretto sono i messaggi di testo (SMS o WhatsApp), le e-mail e le brochure.

Quali sono i vantaggi del marketing diretto?

Principalmente sono 3:

  • Personalizzazione o segmentazione. In altre parole, la possibilità di scegliere cosa e come comunicare in base alla persona (o al gruppo) che riceverà il vostro messaggio pubblicitario.
  • Maggiore ritorno sull’investimento. Avete la possibilità di spendere solo il necessario per raggiungere i vostri contatti, evitando il rischio di raggiungere persone fuori target.
  • Misurabile. Senza intermediari, avete la possibilità di valutare cosa ha funzionato per la vostra campagna e cosa no.

È consigliabile utilizzare il direct marketing come strategia web per i medici?

Non più di sì.

Nonostante le caratteristiche positive del marketing diretto, va notato che i medici hanno le loro regole etiche sulla pubblicità, sia online che offline.

Affinché una campagna di marketing diretto sia efficace, è consigliabile rendere chiaro nel messaggio il beneficio per il lettore.

Se per beneficio si intende un consulto medico gratuito, è importante sapere che questo può essere considerato concorrenza sleale.

La consulenza gratuita dovrebbe essere l’eccezione piuttosto che la regola, possibilmente nel contesto della prevenzione.

Se siete un medico, è importante scegliere una agenzia web in grado di proporre la strategia pubblicitaria più adatta alla vostra specifica attività.

SEO per studi medici

Dopo la breve introduzione di cui sopra, è il momento di parlare più specificamente della SEO per gli studi medici, un aspetto forse sottovalutato del marketing digitale.

Cosa significa SEO per gli studi medici?

Come abbiamo visto finora, esistono diversi canali attraverso i quali i medici possono pubblicizzare il proprio studio online. Alcune di queste sono a pagamento:

  • Pay per click con Google Ads. Questo servizio vi permette di essere visibili ai primi posti nei motori di ricerca anche se avete aperto da poco il vostro studio e avete pochi referral.
  • Piattaforme di prenotazione medica online. iDoctors, TopDoctors, ecc., solo per citarne alcuni, sono portali che ricevono molto traffico su base giornaliera e possono fornirvi visibilità online. Un piccolo aspetto negativo di questo servizio è che, una volta registrati, comparirete in un elenco di medici e il visitatore vi sceglierà non tanto per il vostro curriculum, quanto per il vostro sorriso, il numero di recensioni che avete, la vostra disponibilità o il prezzo più conveniente.

La SEO, e in particolare l’ottimizzazione del vostro sito web per i motori di ricerca, è gratuita. Ma cosa significa fare SEO per gli studi medici? Consiste principalmente nel creare contenuti che rispondano alle esigenze dei vostri potenziali clienti e che offrano informazioni e dettagli utili.

In altre parole, SEO significa rendere il sito web del vostro studio medico più utile che mai: veloce da caricare, facile da navigare, chiaro e, soprattutto, completo di informazioni.

Come funziona la SEO per gli studi medici?

A prima vista, possiamo dire che la SEO per gli studi medici funziona esattamente come la SEO locale per qualsiasi altra attività locale. Infatti, se i due aspetti più importanti di questa attività di marketing digitale per gli studi medici sono:

  • La presenza del nome della città in cui si trova lo studio all’interno dei tag meta Title e Description, delle intestazioni H1 e H2 e del corpo della pagina, insieme alla vostra specializzazione, agli esami effettuati, ai trattamenti eseguiti o alle malattie trattate.
  • Il numero, la valutazione e il numero medio di recensioni ricevute sul Profilo attività (ex Google My Business).

Tuttavia, il SEO per gli studi medici ha un modo particolare di funzionare che lo rende diverso da molte altre professioni o attività: la citazione delle fonti alla fine di ogni articolo medico.

Il link building ha un ruolo strategico nel settore sanitario, forse più che altrove. La maggiore autorevolezza consente infatti a Google di fidarsi maggiormente della vostra opinione rispetto a quella di altri. Ottenere un riconoscimento, cioè una citazione tra le fonti di un articolo, ha un valore enorme in termini di posizionamento sui motori di ricerca.

Nei settori commerciali, nessuno pensa di rendere pubblica la fonte, l’articolo da cui è stata tratta l’ispirazione. Significherebbe promuovere un proprio concorrente. Nel caso degli studi medici, tuttavia, non è così e la SEO deve essere vista da una prospettiva diversa.

A questo punto, vi starete chiedendo: come posso ottenere più referenze tra le fonti di articoli che vengono pubblicati online ogni giorno?

La risposta è semplice: più il vostro sito è visibile, più è probabile che venga letto, utilizzato e citato. Come rendere il sito più visibile? Cominciamo con l’ottimizzazione.

Come ottimizzare un sito SEO per pubblicizzare uno studio medico?

Dopo aver visto quanto siano fondamentali le citazioni come fonte di link building, vediamo ora le 2 azioni principali da intraprendere per ottimizzare un sito SEO per pubblicizzare il vostro studio medico.

Ricerca di parole chiave

Il primo passo dell’ottimizzazione è l’analisi delle parole chiave. È fondamentale studiare quali termini possono portare traffico al vostro sito web, quindi lavorare su di essi e ottimizzare le diverse pagine che creerete per arricchirlo.

In precedenza, abbiamo visto che la SEO per gli studi medici funziona in modo diverso rispetto alle categorie professionali più libere di competere facendo leva su tutte le attività di marketing possibili.

La ricerca delle parole chiave non fa eccezione.

Ecco un consiglio pratico che può aiutarvi ad avere un elenco il più completo possibile.

Il vostro obiettivo è quello di elencare:

  • Le specializzazioni acquisite.
  • I test eseguiti nel vostro studio.
  • I trattamenti eseguiti.
  • Le patologie che trattate principalmente.

Potete usare questi elenchi per aiutarvi:

Scrittura di articoli SEO

Ora che avete un elenco consistente di parole chiave, non vi resta che iniziare a scrivere il contenuto di ogni pagina del vostro sito web che creerete per ogni termine dell’elenco.

Se volete una consulenza concisa, ecco la cosa migliore che possiate fare: includere in ogni pagina le risposte alle domande più frequenti relative a quella specializzazione, esame, trattamento o patologia.

Come si fa a sapere se il proprio articolo è ottimizzato per i motori di ricerca senza utilizzare alcuno strumento SEO?

È semplice: avete fornito nel vostro articolo tutte le informazioni relative all’argomento? Se la risposta è sì, allora il vostro articolo va bene. In caso contrario, è probabile che il visitatore torni su Google per cercare la risposta alla domanda relativa all’argomento che avete trattato superficialmente o che avete dato per scontato troppi elementi chiave.

Ottimizzate subito la vostra presenza online!

Scoprite come migliorare la visibilità del vostro studio medico con efficaci strategie SEO. Iniziate oggi stesso ad attirare più pazienti!

Compártelo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *